Una 1000miglia dedicata al “biscione”

0
92

Mille Miglia, qualcosa di non definito, di fuori dal naturale, che ricorda le vecchie fiabe che da ragazzi ascoltavamo avidamente, storie di fate, di maghi dagli stivali, di orizzonti sconfinati.Mille Miglia, suggestiva frase che indica oggi il progresso dei mezzi e l’audacia degli uomini. Corsa pazza, estenuante, senza soste, per campagne e città, sui monti e in riva al mare, di giorno e di notte. Nastri stradali che si snodano sotto le rombanti macchine, occhi che non si chiudono nel sonno, volti che non tremano, piloti dai nervi d’acciaio”(Descriveva così nel 1927 Giuseppe Tonelli, su La Stampa, la prima edizione della Mille Miglia).

Anche quest’anno siamo pronti per vivere le emozioni che ogni anno regala la rievocazione storica della Mille Miglia.

Il percorso Brescia–Roma e ritorno, ricalca, con qualche variante, quello della gara originale mantenendo costante il punto di partenza ed arrivo in Viale Venezia a Brescia.

Dal 1977 la partecipazione è limitata alle vetture prodotte non oltre il 1957 che avevano partecipato o risultavano iscritte alla corsa originale.

Giunta alla 36esima edizione, la leggendaria competizione definita la ”corsa più bella del mondo”, quest’anno “festeggia” il marchio Alfa Romeo,  esattamente novant’anni fa Giuseppe Campari e Giulio Ramponi vinsero la Mille Miglia a bordo della 6C 1500 Super Sport. La straordinaria vettura percorse i 1.618 km del tracciato alla ragguardevole media di 84 km/h, centrando così il primo degli 11 successi dell’Alfa Romeo, di cui 7 consecutivi, dal 1932 al 1938: un record che non potrà mai essere battuto.
Un’eredità i cui effetti si sentono ancora oggi.

La leggendaria Mille Miglia passerà il 19 maggio dal Museo Storico Alfa Romeo per una serie di prove cronometrate con le vetture che si cimenteranno sulla pista interna del museo di Arese. Il passaggio della Mille Miglia sarà un omaggio ai 69 modelli esposti all’interno del museo e a quelli della collezione di FCA Heritage che hanno firmato alcune delle più belle pagine dell’automobilismo mondiale: dalla prima A.L.F.A. (24 CV) alla famosa 6C 1750 Gran Sport vincitrice della Mille Miglia con Tazio Nuvolari, dalla Gran Premio 159 “Alfetta 159” campione del Mondo di Formula 1 alla 33 TT 12.

Con il via fissato per mercoledì 16 maggio, il 2018 sarà anche la “prima volta” in cui la storica corsa farà tappa a Milano, in passato ha transitato nel territorio milanese in due occasioni, nel 1947 e nel 1948 perché i ponti sul fiume Po erano stati distrutti e non erano ancora stati completamente ricostruiti, ma sarà la prima volta in cui la Freccia Rossa attraverserà il centro storico, Piazza Duomo e San Babila.