Il meteo non ferma “The reunion”

0
14

Si è svolta all’Autodromo di Monza il 17, 18, 19 maggio la tre giorni dedicata agli appassionati di cafè racer, scrambler, special e classiche che ha visto come protagonisti dell’evento non solo i top customizer italiani, ma anche le moto in gara e i loro piloti.

9000 le presenze registrate, nonostante le avversità del meteo, per la manifestazione che, per la sua quinta edizione, ha portato in pista tante novità. A cominciare dal fatto che l’evento è iniziato un giorno prima, offrendo agli espositori una ulteriore finestra di visibilità e un intrattenimento con musica dal vivo per i visitatori, sotto la direzione artistica di Dj Ringo.

La pioggia incessante sull’Autodromo, che ha reso pressoché impossibile lo svolgimento della TAG Heuer Sprint Race, non ha impedito tuttavia ai visitatori di aggirarsi tra gli stand degli oltre 100 espositori alla ricerca di moto di tendenza e altre curiosità. 

“Siamo davvero contenti – ha dichiarato Matteo Adreani, ideatore dell’evento – che nemmeno la pioggia sia riuscita a rovinare la festa. Gli espositori, anche quelli che partecipavano a ‘The Reunion’ per la prima volta, sono rimasti soddisfatti. Nella giornata di sabato, un po’ più clemente dal punto di vista meteorologico, le moto sono riuscite anche a fare qualche sprint per la gioia degli spettatori che riempivano la tribuna. Si è svolta invece regolarmente la Elf Dirt Race, quest’anno veramente “dirt”. Meglio di così, insomma, non avremmo potuto fare. Da oggi siamo già al lavoro per la prossima edizione, che vogliamo far diventare ancora più internazionale, promuovendo l’evento all’estero per attrarre ancora più partecipanti e racer stranieri”.